La notte di streghe e mostri: è il trucco il miglior travestimento

Evanora, la strega dell’Est in “Il grande e potente Oz” di Sam Raimi

Spesso non servono abiti costosi per realizzare un buon travestimento, basta piuttosto molta fantasia, un buon make up e la cura di piccoli dettagli. Questo suggerimento vale per chi la notte del 31 ottobre si diverte ad andare in giro mascherato, come pure per i piccoli che, secondo la migliore tradizione, chiedono, di casa in casa, “dolcetto o scherzetto”.

Il vestito più diffuso tra le donne è senza dubbio quello da strega. Per un trucco giusto si può scegliere di schiarire eccessivamente il viso tanto da assumere un aspetto cadaverico oppure, ricordando la strega dell’Est del Mondo di Oz, si può optare per una sfumatura verdastra. Gli occhi, andranno valorizzati con il classico effetto smoky, preferendo altrimenti colori più intensi come il viola o il blu notte. Serviranno, invece, rossetti dal rosso ciliegia al viola scuro per quanto riguarda le labbra, non tralasciando il contorno con matita nera appena sfumata per un aspetto più tetro.

Altro classico travestimento è quello da diavolo. Con un pennello e il trucco bianco si accentua il contorno occhi, mentre con il trucco rosso bisogna disegnare due grandi palpebre, dall’interno dell’occhio fino al limite delle sopracciglia, quasi a forma di corna. Con la matita nera, invece, infoltire in modo eccessivo le sopracciglia, allungare le basette e disegnare il pizzetto, come pure evidenziare le rughe d’espressione sfumandole poi con un tocco di rosso.

Quella della mummia è una maschera molto diffusa e apprezzata per la festa di Halloween. Imprescindibile è senza alcun dubbio il cerone bianco che andrà rigorosamente applicato sulla pelle dopo una crema viso come base. Gli ombretti grigio o viola saranno utili a marcare il contorno occhi con profonde occhiaie rendendo così lo sguardo pesto e torvo. Le classiche cicatrici possono essere disegnate con le matite scure e poi essere evidenziate dal rossetto per l’effetto sangue.

Una volta realizzato il trucco l’abito passa completamente in secondo piano, il grosso è fatto! Sicuramente nel nostro armadio ci sarà qualche capo rosso, bianco o nero che andrà più che bene per l’occasione. Se si vogliono evitare ceroni e discrete quantità di trucco cremoso e non solo, si può più semplicemente disegnare sul viso con una matita nera ragnatele, ragni, zucche, fantasmini o cicatrici, che ricordino simbolicamente la festa di Halloween senza, però, rischiare di appesantire troppo la pelle.

  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!