Ironia del destino

Il desiderio del ridicolo,

quello che provò un pagliaccio

fuori dalla tenda a strisce,

un pagliaccio vestito come noi,

senza bombetta e senza trucco,

senza lacrima finta

e senza scarpe larghe.

Una pista di sabbia

sempre tonda,

senza fine,

con le orme confuse,

segni di speranze bugiarde

che fissano spaventate

la paralisi dei sensi.

Dalla raccolta "QUATTRO PASSI TRA LA GENTE" (Novembre 1990 – Dicembre 1991)

  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!