Miti e fan: dal desiderio di successo alla sindrome da celebrità

Il Grande Fratello e Amici di Maria de Filippi sono le trasmissioni più seguite dai giovani tanto da far emergere in loro il desiderio di partecipare a questi programmi. La loro massima aspirazione è quella di diventare famosi ma non sempre è facile sfondare in questo mondo fatto di compromessi. Per questi ragazzi, quindi, diviene più facile cominciare ad ammirare e diventare fan del loro idolo preferito.

Lynn McCutchean e James Houran, due psicologi americani, dopo aver intervistato 600 fan e i loro comportamenti, sono arrivati a determinare l’esistenza di una Sindrome da Celebrità. I fan, con molta probabilità, si ammalano nel momento in cui decidono di spiare la vita privata dei personaggi famosi.

Esistono quattro stadi di coinvolgimento:

1. Soggetti incuriositi dai personaggi dello spettacolo e ne seguono le notizie.

2. Soggetti curiosi di conoscere i dettagli della vita dei divi e tendono ad imitarne alcuni comportamenti.

3. Fan che sviluppano “intensi sentimenti personali” nei confronti dei loro idoli, giungendo a credere di avere dei rapporti con loro. Potrebbe nascere un disturbo ossessivo che si trasforma in una vera e propria dipendenza che li porta a vestirsi come loro e a subire, nei casi più estremi, interventi di chirurgia estetica.

4. Soggetti che hanno sviluppato un’ossessione patologica che porta questi ammiratori a inseguire i loro divi, ad avere rapporti intimi con loro e reazioni violente nel momento in cui vengono respinti.

Ma chi sono i divi di oggi? Per i ragazzi sono sex symbol, uomini o donne di successo che fanno nascere un desiderio di apparire sempre più belli, generando in chi si identifica problemi di non accettazione riguardo al proprio aspetto fisico. Potrebbero, quindi, emergere profonde crisi inconsce come il narcisismo, la solitudine e l’isolamento. Una ricerca inglese ha dimostrato che questi teenager tendono ad essere più isolati e solitari rispetto al loro gruppo dei pari e spesso hanno un cattivo rapporto con i loro genitori. La maggior parte di loro immagina che diventare una celebrità comporti solo vantaggi, ma in realtà esistono anche dei rischi di tipo psicologico.

Il primo rischio deriva dal troppo successo determinato dal gradimento del pubblico che conduce il personaggio famoso verso un impoverimento della sua personalità. Egli si sente imprigionato all’interno di una gabbia poiché nei confronti del pubblico pensa di dover indossare sempre la stessa maschera, con l’unico fine di continuare a piacere. Ciò che per esempio capita all’attore, è di avere seri problemi di identità nel momento in cui aderisce in tutto e per tutto all’interpretazione di un unico personaggio. Egli potrebbe perdere il contatto con il proprio sé autentico per giungere a provare vere e proprie crisi inconsce come il narcisismo.

Secondo gli psicologi l’inibizione reattiva è una reazione che può colpire le celebrità nel momento in cui queste hanno raggiunto i massimi livelli della loro carriera. Il fatto di ottenere ulteriore gratificazioni può condurre questi ad immaginare che i media complottino contro di loro tanto da indurli, nei casi più estremi, ad uscire fuori di scena. Molti altri, invece, non si limitano ad abbandonare la carriera, ma possono cadere nella droga, nell’alcol o nella depressione nel momento in cui si trovano incapaci nel riorganizzare nuovamente la loro vita. Sono soggetti estremamente dipendenti dal successo e dalle gratificazioni del mondo esterno. Hanno sempre bisogno di riscontri e nel momento in cui si trovano di fronte ad un cambiamento drastico, possono anche reagire con gesti estremi.

Al giorno d’oggi chiunque può diventare famoso. Importante è apparire, farsi notare. Non importa avere talento o raggiungere il successo attraverso meriti o fatiche. Sono i media che portano alla notorietà le persone più semplici, senza attitudini particolari. Devono solo saper attrarre l’attenzione per mezzo di performance e se molti aspirano alla notorietà è perché questa porta con sé una serie di benefici: il denaro è il più importante ed è grazie a questo che i big appartengono ad un gruppo privilegiato.

È, quindi, importante nella società di oggi capire perché si seguono mode e miti. Forse perché siamo tutti insicuri e un po’ narcisi? Forse sarebbe meglio vivere la propria vita avendo giusti valori e cercando di avere più sicurezza in se stessi.

  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (2 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Commenti

Non ci sono commenti