Hotel e nuove tecnologie per risparmiare e riqualificare l'offerta

Roma Tech & Fortronic forum

La tecnologia Led coniuga alta qualità, estetica e risparmio energetico, per questo il lighting design può diventare un volano di crescita per il settore alberghiero di casa nostra. Questo uno dei temi principali emersi dal convegno “Roma Tech & Lighting Fortronic” che si è svolto allo Sheraton Golf Parco de’ Medici giovedì 27 febbraio, nel quale si sono incontrati e confrontati albergatori, lighting designer e produttori. Grazie all'organizzazione da parte di Assodel (Associazione Nazionale Fornitori Elettronica) particolare attenzione è stata dedicata alla tecnologia Led e alle sue innumerevoli applicazioni come strada percorribile per una riqualificazione alberghiera che consente di aumentare la competitività e lo sviluppo delle imprese dell’hospitality italiane.

“Oggi ci sono delle modalità che permettono di affrontare i costi dell’applicazione di sistemi innovativi di illuminazione per le strutture alberghiere - ha detto Giacomo Di Raimondo di Federalberghi - come le società Esco, tipologia di impresa di ispirazione estrazione anglosassone che si occupa di istallazione di sistemi ad alto rendimento e accompagna l’utente in una serie di attività di progettazione e di manutenzione che riducono i consumi dal 30 al 50%. Dal punto di vista finanziario, grazie all’avvento di queste aziende, soggetti terzi si propongono di finanziare gli interventi, sollevando l’imprenditore alberghiero da un esborso immediato”.

“Il lighting design influisce sul soggiorno nelle nostre strutture e per noi è importante creare un ambiente che possa dare benessere e comfort al visitatore - ha detto il presidente dei Giovani Albergatori Roma, Daniele Frontoni – è altrettanto fondamentale veicolare un messaggio di rispetto ambientale”.

“La strada è quella di coniugare le esigenze estetiche di comunicazione, di personalizzazione e di esclusività di uno spazio con il risparmio energetico attraverso una progettazione adeguata che coinvolga una filiera di figure che mirino alla qualità e all’efficienza – ha detto infine Marco Frascarolo, presidente Aidi (Associazione Italiana di Illuminazione) Lazio e Molise – I due aspetti si devono muovere di pari passo perché la tecnologia senza un’idea progettuale è usata a metà e rende poco”.

  • Attualmente 3.5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.66667/5 (3 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!